venerdì 16 ottobre 2015

Correre sempre e comunque.

foto di Arnaldo Aru

Dopo tanto tribolare mi decido, riprendo a gareggiare dopo un digiuno agonistico di oltre due anni. Il 26 settembre mi ritrovo sulla linea di partenza della Marceddì Terralba, una gran bella corsa della lunghezza di 14km, piuttosto piatta e quindi adatta per testare la condizione. Ormai da troppo tempo sono lontano da allenamenti specifici ma non è un problema. 
Mi è sempre piaciuto correre sempre e comunque ed in funzione di questo, un approccio agonistico diventa uno stimolo positivo, ci può stare, è la ciliegina sulla torta. Tempo finale della gara 57'46" con una media di 4'08"/km, c'è proprio tanto da fare ma l'importante è esser riuscito a ripartire e con la scusa riformulo una tabella con degli allenamenti più specifici di quelli fatti negli ultimi mesi, per cercare di recuperare qualche secondo per chilometro rimasto per strada.

26/09 - Marceddì Terralba 14km 57'46" (4'08"/km 160 bpm)
28/09 - lento 50'
30/09 - 7x 1000 (3'52"/km) pensavo peggio
02/10 - lento 14km
04/10 - lento 22km
06/10 - lento 50'
07/10 - 4x 2000 (4'08"/km) stanchezza dal lungo
09/10 - lento 15km
11/10 - medio 15km (4'18"/km 147 bpm)
13/10 - lento 50'
14/10 - 3x 3000 (4'17"/km) gambe di legno ma ho portato a termine la seduta




     

4 commenti:

andrea dugato ha detto...

sempre e comunque
questo è l'importante!!!!!!
dai che ritorni, se c'è la volontà e la pazienza, la fortuna di stare bene, nulla ci può fermare

Giuseppe ha detto...

Certo caro Andrea, leggendo il post avrai notato che gli ingredienti per lavorare con la volontà e la pazienza, cercando di stare sempre al meglio, penso ci siano quasi tutti. Non mi resta che andare avanti.
Buone corse anche a te. Leggo (quasi) sempre le pagine del tuo blog e vedo che anche tu sei un fedelissimo del "sempre e comunque".

Saverio ha detto...

Ciao Giuseppe,penso tu non abbia comunque mai smesso totalmente di allenarti,comunque è un piacere leggere di questo tuo ritorno in campo agonistico.
Sulla volontà e la qualità degli allenamenti te sai benissimo come fare per recuperare quei secondi persi per strada...è solo una questione di tempo.

Giuseppe Scrugli ha detto...

Ciao Saverio.
No non ho smesso totalmente di allenarmi, lo stop vero e proprio è durato da giugno 2014 fino a dicembre. Da inizio 2015 ho ripreso correndo solo quando mi sentivo di farlo e ad andature basse, da inizio estate ho iniziato ad inserire qualche variazione di ritmo, fartlek e da settembre ho iniziato a correre costantemente, prima 3 volte a settimana e dai primi di ottobre 4. Adesso eccomi qua con nuovi obiettivi da raggiungere.